Uscire all’aria aperta é molto importante anche quando fa freddo?

Il tempo libero

Uscire all’aria aperta é molto importante anche quando fa freddo?

Quando fa freddo non dobbiamo farci scoraggiare o prendere dalla pigrizia o peggio ancora bloccarci in casa per paura di "prendere l'influenza"... Quindi semaforo verde per le uscite quotidiane con carrozzina o passeggino, a patto di scegliere orari, i luoghi e gli indumenti giusti per stare all'aria aperta.

L'autunno è una gran bella stagione per fare passeggiate al parco se ne esiste uno vicino a casa, oppure per trascorrere qualche ora ai giardinetti; la natura è tutta una esplosione di colore, dai gialli ai rossi, ai verdi in tantissime sfumature meravigliose. Il sole scalda di meno ma è sempre vivace e se si passeggia nel tardo pomeriggio e il tempo è buono è ancora possibile assistere a tramonti spettacolari. Anche l'inverno ci regala di tanto in tanto belle giornate di sole, anche se per poche ore  limitate nell'arco della giornata perchè fa buio presto,  ma possiamo  pur sempre godere i benefici della luce naturale più bella.

aUscire all'aria aperta permette al bambino di scoprire luci, colori, rumori e stimolare il suo apprendimento, oltre che respirare aria fresca; i raggi ultravioletti del sole stimolano anche la produzione da parte dell'organismo della vitamina D, detta anche antirachitica, fondamentale per l'assorbimento del calcio ed un corretto sviluppo delle ossa.

Oltre a questo, respirare aria pura aiuta il bambino a rafforzare le difese immunitarie favorendo una migliore resistenza alle malattie da raffreddamento comuni durante i mesi invernali.

E' importante scegliere luoghi poco trafficati in modo che l'aria sia maggiormente carica di ossigeno, mentre il bimbo sarà al riparo da irritazioni delle mucose delle prime vie respiratorie causate dai gas di scarico delle auto; non dimentichiamo infatti che quando camminiamo in strada col passeggino, purtroppo il bebè si trova alla stessa altezza dei gas tossici emessi da i mezzi. Se possiamo, quindi, cerchiamo di evitarlo.

Una bella passeggiata quotidiana fa bene al bimbo poiché la luce naturale del sole contribuisce alla produzione di neurotrasmettitori come la serotonina, quella sostanza del cervello che regola l'umore, il sonno e l'appetito; allo stesso tempo fa molto bene anche alla mamma che ha l'occasione di rilassarsi facendo movimento Quindi via libera all'appuntamento quotidiano con la natura, con un abbigliamento a strati in modo che il bebè possa essere coperto o scoperto a seconda della temperatura della giornata e dell'attività che svolge.

Se il bebè è molto piccolo potremo controllare il suo stato di benessere semplicemente toccandogli il collo sotto i vestitini o dietro le spalle: scopriremo subito se ha troppo caldo o freddo senza farci confondere dalla temperatura delle manine, che spesso e volentieri possono essere fredde anche se il resto del corpo è bello caldo. Questo succede infatti perché i bimbi piccoli hanno il sistema di autoregolazione non ancora completamente formato e possono quindi avere parti del corpo a temperature diverse. Se il bimbo cammina già dovremo considerare che muovendosi avrà meno freddo che seduto in passeggino, e quindi dovremo regolarci di conseguenza con gli abiti e le giacche da indossare.

In ogni caso non ci si sbaglia se si tiene come riferimento noi stessi, poiché i bimbi in buona salute non hanno mai "più freddo"o "meno freddo" rispetto agli adulti come invece si credeva in tempi molto passati.

L'unica attenzione importante è invece da prestare nel caso il bimbo sia davvero molto piccolo, entro il primo mese di vita o prematuro; ecco che allora è molto sensibile al freddo e se si decide di uscire è meglio coprirlo veramente bene o addirittura evitare di uscire nel caso la giornata sia ventosa.

Il vento sembra essere infatti l'evento atmosferico meno adatto per uscire con i bambini, poiché insieme alla polvere, solleva molte sostanze nemiche per la salute dei bambini.

Se invece ci si fa sorprendere dalla pioggia o siamo costretti ad uscire col bebè per svolgere una commissione e non abbiamo nessuno a cui lasciarlo per un po' di tempo, basterà utilizzare la copertura antipioggia della carrozzina o del passeggino. Non dobbiamo temere un po' di pioggia e una volta tornati a casa basterà cambiare gli indumenti al bambino.

Uscire di casa col passeggino o la carrozzina fa bene anche alla mamma o al papà per mantenersi in buona forma fisica: alcuni studi fatti su un campione di mamme di circa 35 anni, alte 1 metro e 65, del peso di 55 kg, ha dimostrato che si possono consumare fino a 131,67 Kcalorie all'ora. Per i papà, considerando un campione maschile di 35 anni alti 1metro e 75, del peso di 75 Kg, si può considerare un consumo calorico di 175, 87 Kcalorie per ora (fonte My-personaltrainer.it).

Da oggi quindi, niente scuse: si va a spasso tutti i giorni, anche se c'e' freddo!

dreamwizard

Sei in gravidanza e hai mal di schiena?

Inzia a stare bene subito,
anzi da questa notte!

SCOPRI DREAMWIZARD
dreamwizard

Sei in gravidanza e non riesci a dormire bene?

Ecco la soluzione per aiutarti
a dormire quando sei incinta


SCOPRI DREAMWIZARD
Continua la lettura
View All

Iscrizione al blog